Articolo a cura di Chiara Giannotti e Saula Giusto

Ci piace raccontare a due mani una nuova bella avventura che ci vede coinvolte insieme, nata dal progetto comune di Maurizio Caressa ed Andrea Ballarini: l’enoteca Il Tinello.

Maurizio ed Andrea sono due amici, che circa quattro anni fa hanno deciso di lasciare i precedenti lavori, totalmente distanti dalla ristorazione, per creare insieme un ristorantino, proprio di quelli che piacciono a noi, nel quartiere Flaminio. Decidono di chiamarlo Apoteca, nome che si usava, nelle antiche case romane, per il locale destinato alla dispensa, in particolare proprio al vino. Il locale è infatti improntato su scelte qualitative ben delineate: si propongono materie prime di pregio, cucinate in modo semplice e salubre, con ricette tendenzialmente legate alla cucina tipica romana tradizionale, rivisitata in chiave creativa e contemporanea. Ma un grande ruolo lo gioca anche la carta di vini, birre e spiriti, che predilige produzioni di nicchia. L’atmosfera è quella di un ambiente familiare, informale, divertente ma allo stesso tempo raffinato, dove la battuta è dietro l’angolo e il cliente diventa un amico che si sente a casa.

Ma chi sono questi due amici? Maurizio, classe ‘69, tre figli, laureato in economia e commercio, manager ed imprenditore esperto di start up, fondamentalmente entusiasta, dopo molti anni vissuti viaggiando ha realizzato il sogno di aprire un’attività a Roma, nel Flaminio quartiere in cui è nato e che ama profondamente.

Andrea, classe ’73, due figli, esperienza ventennale nel campo della consulenza finanziaria, ma da sempre con una tale passione per il food & beverage, da associarsi con Maurizio per realizzare l’ambizioso e temerario progetto “Apoteca”.

Dato il successo del ristorante, i due amici hanno deciso di aggiungere una nuova avventura al loro curriculum, aprendo un’enoteca adiacente al ristorante e chiamandola Il Tinello.

Maurizio ed Andrea ci hanno coinvolte in questo progetto da subito, chiedendoci di creare la cantina e di realizzare una serie di eventi volti ad enfatizzare non solo il locale in sé, ma anche la loro “visione” di quello che è e che offre “Il Tinello” ai propri clienti.